ATTIVITÀ

Scuola a teatro A.S. 21-22

Una rassegna di teatro ragazzi appositamente

pensata per le scuole dell’I.C. Insieme che si terrà

al Teatro degli Astrusi di Montalcino e al Teatro

della Grancia di Montisi in matinée.

SCARICA LA BROCHURE

STAGIONI 21.22

Stagioni di prosa, teatro ragazzi e cinema

Presentate le stagioni 21.22 per il Teatro degli

Astrusi e il Teatro della Grancia. 18 appuntamenti

tra prosa, teatro ragazzi e cinema.

SCARICA LA BROCHURE

ATTIVITÀ

Rassegna «Sguardi Civili»

Il progetto "Sguardi Civili" propone una rassegna di

spettacoli e film a tema civile volta alla promozione

dei principi e dei valori alla base della Festa della

Toscana per contribuire al rafforzamento della lotta

ai linguaggi ed alla cultura dell'odio.

MONTALCINO

Teatro degli Astrusi

Già nel 1678 si ha notizia del teatro dell’Accademia degli Astrusi.

Fu ristrutturato nella seconda metà del XVIII secolo dall’architetto

Leonardo De’ Vegni, che realizzò una struttura a ferro di cavallo,

con due ordini di palchi e platea tipicamente all’italiana. Mirabile il

“cielo” del settecentesco teatro, ornato da un neoclassico Carro del

Sole con Apollo circondato dalle nove Muse.

L’affresco del soffitto, ritenuto per decenni opera del pittore senese

Giovanni Battista Marchetti – già collaboratore di Antonio Galli

Bibbiena nella scena rococò del Teatro dei Rinnovati a Siena –, è

stato recentemente ricondotto all’attività di Cesare Maffei, nella

prima metà del 1800.

Il delizioso teatro rappresenta un importante luogo d’incontro e di

cultura.

Raffinato scrigno seicentesco che può ospitare fino a 180 spettatori

divisi tra platea e due ordini di palchetti, viene prevalentemente

utilizzato per rappresentazioni teatrali, balletti, concerti musicali,

nonché convegni, seminari e meeting.

Il Teatro è munito di ampi locali camerini (4 camerini singoli tutti

forniti di doccia), di una vasta sala comparse, di una stireria, di una

sala ufficio, di una sala impiegata per degustazioni o eventi

collaterali, e di una raffinata saletta caffè completa di tavoli e

macchinari (macchina da caffè, frigoriferi ecc.); è fornito di impianti

audio e luci, di un proiettore per cinema, apparecchiature per la

convegnistica.

Ha una capacità di 180 posti (di cui 90 in sala e 90 tra

palchi/galleria/loggione).

SCARICA SCHEDA TECNICA

MONTISI

Teatro della Grancia

Il Teatro della Grancia di Montisi, situato dentro il complesso della

Grancia di Montisi, è un teatro di piccole dimensioni costruito alla

fine del XIX secolo.

Nel corso del 1900 il teatro cambiò più volte utilizzo, destinato

anche – tra gli altri usi – a ricovero per sfollati durante la seconda

guerra mondiale, e subì il tamponamento dell’arcoscenico. Tra il

2002 e il 2005, il teatro venne restaurato riportandolo com’era in

origine.

Nel 1884 Rosa Mannucci Benincasa, proprietaria della Grancia di

Montisi, offre alla Società Filarmonica di Montisi dei locali adibiti a

fienile, affinché ne possano fare una sala per le feste, prove della

banda, spettacoli, accademie e riunioni pubbliche.

Dal 1885 fino all’inizio della seconda guerra mondiale il teatro

venne usato per spettacoli musicali, balli, tombole, spettacoli,

commedie, farse e altri vari generi di intrattenimenti e mantenuto

dalla stessa Società Filarmonica.

Durante la seconda guerra mondiale il teatro accolse una famiglia

sfollata, poi tornò per un brevissimo periodo alla sua funzione

originaria. Per circa un decennio, tra il 1945 e la metà del 1955, la

sala del teatro fu usato come scuola materna, per poi divenire

magazzino della Grancia di Montisi.

Negli anni 1960 vengono venduti una parte del confinante Podere

Giardino, il palcoscenico e i camerini del teatro. Una volta chiuso

l’arcoscenico,La sala del teatro e la stanza della musica, annessa ad

esso, vengono dati in uso alla contrada della Torre che vi stabilisce

la sua sede.

Nel 2000 il proprietario della Grancia di Montisi, Augusto Pollari

Maglietta, riacquista il Podere Giardino, il palcoscenico e i camerini

e propone un ripristino del teatro. Nel 2002 viene presentato il

progetto di restauro e nel novembre 2003 iniziano i lavori finanziati

dal Monte dei Paschi di Siena, dal Comune di San Giovanni d’Asso,

dalla Regione Toscana e dalla CEE.

Il teatro è stato inaugurato sabato 29 ottobre 2005.

SCARICA SCHEDA TECNICA

PiccoliASTRUSI

Mercoledì 8 Dicembre 2021 ore 17:00

Teatrino dei fondi MIGNOLINA RAP

Mignolina Rap è uno spettacolo fatto di canzoni, musica e tanti meravigliosi pupazzi in gommapiuma che

animeranno questa divertente versione della Mignolina di H. C. Andersen.

Un’avventura suggestiva e affascinante che ha una forte implicazione ambientale: Mignolina nasce da un tulipano

e attraversa un mondo fatto di piccole o grandi avventure, fatto soprattutto di animali, quali rospi, farfalle,

maggiolini, topolini, talpe e pesci rossi, che aiuteranno la protagonista a superare le difficoltà del suo cammino.

Lo spettacolo, infatti, affronta anche la problematica dei rifiuti, della grave situazione di degrado della natura che

oggi ci circonda: tutte difficoltà che la protagonista riuscirà a superare attraverso il rapporto tenerissimo con una

rondine che, grazie all’amore di Mignolina, si risveglierà da una morte apparente. Insieme troveranno la forza di

superare le insidie della vita.

tratto da MIGNOLINA di H. C. ANDERSEN

con SERENA CERCIGNANO e MARTA PAGANELLI

scenografie e pupazzi FEDERICO BIANCALANI

adattamento teatrale e regia di ENRICO FALASCHI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

dal 24 Giugno al 29 Luglio 2021

Rassegna estiva 2021 DI BORGO IN BORGO Teatro e concerti

Dal 24 giugno al 29 luglio a Montalcino al via DI BORGO IN BORGO, Teatro e musica, una rassegna diffusa nel

territorio di Montalcino, organizzata dal Comune di Montalcino e dal Teatrino dei Fondi, compagnia teatrale

professionistica, accreditata dal Ministero della Cultura e dalla Regione Toscana, assegnataria della gestione del

Teatro degli Astrusi e del Teatro della Grancia.

In questa estate così particolare di ripresa dopo la lunga pausa dettata dall’emergenza sanitaria, si propone

un’offerta culturale variegata, con otto appuntamenti di uno scenario composito tra teatro e musica, che fa tappa in

tre diversi paesi, San Giovanni d’Asso, Montisi e Torrenieri, animando le piazze così come i panorami naturali tra la

Val d'Orcia e le Crete Senesi.

Si tratta – spiega Christian Bovini, assessore alla cultura del Comune di Montalcino – di un forte segnale che abbiamo

voluto dare in questa fase di ripartenza. Un programma pensato per essere fruito in maniera diffusa su tutto il territorio

comunale e dare così la possibilità ai cittadini di incontrare un’offerta culturale di qualità”.

Un programma estivo pensato non solo come svago, ma anche come un momento di socialità, con importanti

protagonisti della scena contemporanea e della musica, che concilia i diversi gusti del pubblico.

“Di Borgo in Borgo – aggiunge Enrico Falaschi, presidente e direttore artistico del Teatrino dei Fondi – rappresenta il

primo momento di un progetto culturale più ampio, nel quale gli Astrusi e la Grancia svolgeranno un ruolo fondamentale per

tutta la comunità anche durante l'inverno, proponendo un programma articolato in grado di rivolgersi non solo ai fruitori

abituali del teatro, ma anche ai bambini, alle scuole, alle famiglie e al tessuto associazionistico locale, facendo di Montalcino

una fucina culturale multidisciplinare, intergenerazionale e diffusa su tutto il territorio”.

info@teatromontalcino.it 342 5772767 San Giovanni d’Asso, Montisi e Torrenieri EVENTO TERMINATO

LABORATORIO TEATRALE

Piccoli Astrusi

A partire da novembre al Teatro degli Astrusi di Montalcino, ogni martedì, dalle ore 17 alle ore 18:30, al via Piccoli Astrusi il laboratorio

teatrale per bambini, dai 6 ai 10 anni, diretto da Giulia Fanetti.

Un percorso di avviamento alla pratica teatrale nel quale gli allievi, con le loro menti tanto ingenue quanto geniali, daranno vita a storie

incredibili, che avranno come protagoniste le loro emozioni, la loro fantasia e il loro carattere.

I piccoli aspiranti attori potranno esprimersi e confrontarsi gli uni con gli altri, grazie ai molteplici linguaggi teatrali.

Il fare teatro è anche un modo per abituarsi a un uso corretto della voce e acquisire sempre maggiore consapevolezza del proprio corpo.

Sai che si può sbarcare sulla luna senza essere un astronauta?

Sai che si può combattere un feroce drago senza essere un cavaliere?

Sai che si può salpare le onde degli oceani senza essere un pirata?

C’è un luogo magico dove tutto questo può accadere, il teatro!

Per scoprirlo vieni al Teatro degli astrusi…

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 40 mensili + iscrizione

PRIMA PROVA GRATUITA: Martedì 2 Novembre 2021

Giulia Fanetti

Nasce a Siena il 13/12/1990.

Fin da piccola frequenta laboratori teatrali in provincia di Siena e a Roma con l’associazione culturale “Urlo”. Nel 2013 si laura all’Università degli

Studi di Siena in Scienze dei beni culurali con curriculum teatrale. Studia poi per anni improvvisazione a Perugia.

Da tempo si dedica all’insegnamento e alla scrittura dei testi teatrali

SCARICA BROCHURE

Il Teatrino dei Fondi è una compagnia teatrale e una residenza artistica, diretta da Enrico Falaschi, fondata a San Miniato (Pi) nel 1993 che sviluppa da sempre una progettualità

molto complessa e articolata, produce spettacoli legati al teatro civile, alla drammaturgia contemporanea, e manifesta da sempre una particolare attenzione al teatro per le

nuove generazioni.

Il Teatrino gestisce direttamente il Teatro Comunale Quaranthana di San Miniato (PI) e il Nuovo Teatro Pacini di Fucecchio (Fi), Il Teatro degli Astrusi di Montalcino (Si) e il piccolo

Teatro della Grancia di Montisi (SI), organizza il Festival multidisciplinare Contemporanei Scenari e altre rassegne sul territorio regionale. Con il marchio editoriale Titivillus

Mostre Editoria (Premio Speciale Ubu 2016, Premio della Critica 2012) persegue l’obiettivo di documentare e promuovere la cultura teatrale italiana ed internazionale.

Il Teatrino dei Fondi è tra i soci del Premio Scenario Infanzia e partner del premio In-Box Verde.

Propone una progettualità legata alla formazione del pubblico che coinvolge le nuove generazioni (bambini e giovani), i loro intermediari (insegnanti e genitori) e gli adulti in

generale (fruitori abituali e fruitori potenziali).

TRASPARENZA
TEATROdegliASTRUSI Costa del Municipio, 10 53024 Montalcino (SI)
TEATROdellaGRANCIA Via Umberto I, 8 53020 Montisi (SI)

STAGIONEdiPROSA

Sabato 11 Dicembre 2021 ore 21.15

Teatrino dei fondi MURATORI

In un’ambientazione notturna, due muratori fanno irruzione in una sala teatrale in disuso per chiudere con un

muro il palcoscenico, per allargare, su incarico dell’unico proprietario, gli spazi del contiguo esercizio

commerciale. Il lavoro, ovviamente abusivo, va fatto in fretta e in silenzio.

I due operai si impegnano con tutte le loro forze per completare l’opera prima che sia giorno.

Ma non hanno calcolato che il teatro è un luogo magico in grado di schiudere grandi emozioni, risvegliare i sogni…

Uno spettacolo comico e al tempo stesso serio e poetico che ci fa riflettere sulla difficile condizione attuale del

teatro, che senza troppe remore, talvolta, può essere distrutto per dare spazio a qualcosa di più utile…

di EDOARDO ERBA

regia ENRICO FALASCHI

con ALBERTO IERARDI, MARTA PAGANELLI e GIORGIO VIERDA

tecnica e luci ANGELO ITALIANO

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

PiccoliASTRUSI

Domenica 19 Dicembre 2021 ore 17:00

Teatrino dei fondi LA PRINCIPESSA E IL DRAGO

La Principessa e il Drago è una fiaba originale, dove l’amore e la nobiltà d’animo vanno oltre le differenze sociali.

Una storia che ci aiuta a riflettere sull’importanza di non fermarsi alle apparenze, sull’importanza di non aver

paura del diverso da noi, sull’importanza della conoscenza e del dialogo per abbattere gli stereotipi e i pregiudizi.

Uno spettacolo multidisciplinare dove il teatro d’attore è integrato ed arricchito da una serie di elementi propri

del teatro di figura (animazioni di sagome piccole e grandi) e di un bagaglio legato alla tradizione del teatro

canzone, fatto di musiche dal vivo e canzoni originali composte con un linguaggio adatto alle giovani generazioni.

testo e regia ENRICO FALASCHI

soggetto ANGELO ITALIANO

con SERENA CERCIGNANO e ALBERTO IERARDI

musiche e canzoni ALBERTO IERARDI

scenografie ANGELO ITALIANO e MARCO SACCHETTI

tecnica ANGELO ITALIANO e MARCO SACCHETTI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita

CINEMA

Domenica 26 Dicembre 2021 ore 17:00

JUNGLE CRUISE

Genere: avventura, famiglie.

Un gruppo di scienziati parte alla ricerca dell'Albero della Vita. Ma non sono gli unici che lo stanno cercando.

Diretto da Jaume Collet-Serra, con Dwayne Johnson e Emily Blunt.

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI INGRESSO GRATUITO

PiccoliASTRUSI

Domenica 16 Gennaio 2022 ore 17:00

Teatrino dei fondi IL PESCIOLINO D’ORO

Quella del Pesciolino d’oro di Puškin è una fiaba classica ricca di suggestioni narrative e tematiche, una favola che

ci ricorda come la ricchezza non faccia la felicità e che per essere felici nella vita spesso sia sufficiente saper

scorgere la bellezza in ciò che si possiede e in ciò che ci circonda.

Un giorno un vecchio pescatore, molto povero, getta le sue reti nel mare e quando le ritira a bordo vi trova

impigliato un piccolo pesciolino del colore dell’oro in grado di parlare e di esaudire desideri, che lo supplica di

essere liberato. Il vecchio pescatore acconsente, ma una volta tornato alla sua capanna la sua vecchia moglie lo

costringerà a tornare in mare alla ricerca del pesciolino d’oro per chiedergli di esaudire i propri desideri, senza

essere tuttavia mai pienamente soddisfatta da ciò che otterrà…

Nello spettacolo la fiaba viene raccontata attraverso i ricordi del vecchio pescatore, divenuto un viandante:

l’uomo è povero, ma felice perché, a differenza della vecchia moglie, è capace di accettare la propria condizione

apprezzandone gli aspetti positivi.

Ispirato alla fiaba IL VECCHIO PESCATORE di ALEKSANDR PUSKIN

adattamento teatrale e regia ENRICO FALASCHI

con ILARIA GOZZINI e ALBERTO IERARDI

scenografie FEDERICO BIANCALANI

tecnica ANGELO ITALIANO e ALICE MOLLICA

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita

STAGIONEdiPROSA

Giovedì 20 Gennaio 2022 ore 21.15

Fondazione Luzzati - Teatro della Tosse GIUSTO

Un monologo scritto nel 2020, in piena pandemia. È la storia surreale, buffa e dolente di una diversità nel mondo

contemporaneo. Ma è anche un invito a superare le certezze che ci proteggono e i limiti che da soli ci siamo dati.

Giusto è un impiegato intelligente, mite e fin troppo educato in un mondo grottesco di spietato cinismo. I suoi

colleghi d’ufficio, all’Inps di Milano, sono un microcosmo di ridicole creature animali, in cui lui, nato su uno scoglio

in mezzo al mare, si sente straniero e solo. Abita in un appartamento in condivisione con una che non c’è mai e con

Salvatore, un calabrone enorme che passa il tempo dipingendo finestre sulle pareti. Per poi provare a passarci

attraverso.

Giusto ha un solo grande impossibile sogno: baciare Sofia Gigliola, detta la Balena, la figlia bella e grassa del suo

potentissimo capo. Ci riuscirà?

Ad accompagnarlo sul palco i personaggi che popolano il suo mondo surreale, evocati attraverso le illustrazioni

suggestive di Gregorio Giannotta, artista ironico e poetico, noto per le sue creature fiabesche.

di e con ROSARIO LISMA

Illustrazioni GREGORIO GIANNOTTA

Costumi DANIELA DE BLASIO

Aiuto regia ALESSIA DONADIO

Si ringrazia Comasia Palazzo per i movimenti coreografici

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI TICKET ONE (è inoltre possibile acquistare i biglietti nei punti vendita BOX OFFICE TOSCANA)

CINEMA

Giovedì 27 Gennaio 2022 ore 21.15

JOJO RABBIT

Genere: commedia, drammatico

Un giovane ragazzo seguace di Hitler scopre che la madre sta nascondendo un ragazzo ebreo nella loro casa.

Diretto da Taika Waititi, con Roman Griffin Davis e Thomasin McKenzie.

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI INGRESSO GRATUITO

PiccoliASTRUSI

Domenica 6 Febbraio 2022 ore 17:00

Teatrino dei fondi NOCCHIOPINOCCHIO

Ancora una storia di Pinocchio! L’idea è proprio quella di un: “non ne possiamo più” di Pinocchio, raccontato dallo

stesso burattino, diventato bambino, e adesso uomo, che non riesce a convivere con la propria storia, una storia

tra l’altro raccontata a partire dalle straordinarie scenografie di Emanuele Luzzati, con l’enorme Balena, ma anche

i Carabinieri e poi naturalmente lo stesso Pinocchio.

La storia di questo personaggio stanco di ciò che racconta, costruita con le tecniche della narrazione, ma anche a

partire dal testo originale di Collodi.

Un testo semplice che riesce ad adattarsi e a farsi apprezzare da ogni tipo di pubblico, con momenti davvero

irresistibili.

drammaturgia e regia ANDREA MANCINI

con ENRICO FALASCHI

tecnica ANGELO ITALIANO

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita

STAGIONEdiPROSA

Giovedì 28 Aprile 2022 ore 21.15

Teatri d’Imbarco LA LEGGENDA DEL PALLAVOLISTA VOLANTE

La leggenda del pallavolista volante è uno spettacolo in cui lo sport incontra il teatro e si fa metafora della vita:

Andrea Zorzi detto Zorro – il pallavolista due volte campione del mondo e tre volte campione europeo con

l’indimenticabile Nazionale di Julio Velasco – sale per la prima volta sul palcoscenico e, grazie alla penna e alla

regia di Nicola Zavagli, ci racconta la sua grande avventura. Attorno a lui, la verve esplosiva dell’attrice Beatrice

Visibelli disegna un paesaggio narrativo carico di ironica allegria, dando vita alla moltitudine di personaggi che

hanno accompagnato la vita e la carriera di questo autentico mito dello sport italiano.

Un pallone sgualcito diventa il volante che il padre impugnava durante i molti chilometri percorsi nella sua vita

d’autista. Le panche dello spogliatoio, dove ci si confrontava, si discuteva e si finiva spesso per litigare, si

tramutano nel letto dove un adolescente febbricitante cresceva troppo e sognava di trovare una ragazza. Lo

spazio del palco si trasforma in un campo da pallavolo, per rivivere le azioni mozzafiato scolpite nella memoria di

tutti, le vittorie leggendarie e le sconfitte ancora brucianti.

Ed ecco dipanarsi un affresco teatrale dove la vicenda personale s’intreccia alla storia e al costume, dove la

luminosa carriera di uno sportivo viaggia attraverso la cronaca e la storia di un Paese: dalla campagna veneta degli

anni settanta ai nostri giorni, dai racconti di un’adolescenza complessata, alla formazione di uno sportivo e poi di

un campione.

regia NICOLA ZAVAGLI

testo NICOLA ZAVAGLI, ANDREA ZORZI

con ANDREA ZORZI e BEATRICE VISIBELLI

movimenti coreografici GIULIA STACCIOLI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI TICKET ONE (è inoltre possibile acquistare i biglietti nei punti vendita BOX OFFICE TOSCANA)

STAGIONEdiPROSA

Sabato 26 Febbraio 2022 ore 21.15

Phosphoros Teatro MARE GIALLO

Tratto dal diario che Marta Paganelli ha tenuto durante la sua permanenza in un campo Saharawi, lo spettacolo

vuole restituire le atmosfere, i pensieri, le emozioni di un’esperienza in grado di toccare le corde più profonde

della propria anima.

La storia di un viaggio in un mondo così lontano eppure così vicino a noi, quello del popolo Saharawi, raccontata

dal punto di vista di chi lo scopre per la prima volta.

In questa storia non si parla del popolo Saharawi in senso stretto. Si parla di un viaggio. Di una serie di scoperte,

alcune piccole altre più grandi. Ad esempio si scopre che prima i Saharawi vivevano in tenda, solo da un po’ hanno

iniziato a vivere in case di mattoni e sabbia, ma le case hanno conservato l’anima delle tende.

Lo spettacolo nasce dalla forte esigenza di mostrare un’esperienza semplice, che può cambiare la vita, e lo fa

scegliendo proprio un punto di vista inesperto, goffo e inizialmente disinformato.

La protagonista ci presenta il suo mondo, un mondo in cui i pensieri si affastellano, in preda a un’ansia che non

trova sfogo, in cui si DEVE sempre fare qualcosa, anche se non sappiamo bene né cosa, né perché.

uno spettacolo di e con MARTA PAGANELLI

musiche dal vivo di PIETRO BORSÒ

luci ANGELO ITALIANO

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdellaGRANCIA Prevendita

CINEMA

Giovedì 3 Marzo 2022 ore 21.15

PICCOLE DONNE

Genere: drammatico, sentimentale, storico

Tratto dall'omonimo romanzo di Louisa May Alcott, il percorso di crescita di una famiglia composta da sole donne.

Diretto da Greta Gerwig, con Emma Watson e Saoirse Ronan.

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI INGRESSO GRATUITO

PiccoliASTRUSI

Domenica 6 Marzo 2022 ore 17:00

Teatrino dei fondi IL CHICCO DI GRANO

Una favola dal sapore antico per pupazzi e narrazione, incentrata sull’amore per la natura e la ciclicità delle

stagioni. Lo spettacolo racconta la storia di due formiche, Milly e Molly, che, come ogni anno in estate, partono in

cerca delle provviste da raccogliere e conservare in vista dei mesi invernali. Durante la loro ricerca però scoprono

da due contadini, intenti a parlare tra loro, che è possibile far nascere una spiga, che conterrà tantissimi chicchi di

grano, piantandone uno solo. Entusiaste della scoperta tornano al formicaio e riferiscono la notizia alla regina,

chiedendo di poter fare l’esperimento. La regina, superba ed ignorante, acconsente a patto che tutto vada a buon

fine. Le due formiche dovranno far in modo che la spiga nasca e dia i suoi frutti a tutti i costi, e, per farlo, avranno

bisogno dell’aiuto di tanti amici della natura.

di ANGELO ITALIANO e SABRINA ANDREUCCETTI

regia ENRICO FALASCHI

con ILARIA GOZZINI

scenografie e pupazzi FEDERICO BIANCALANI

tecnica ANGELO ITALIANO

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdellaGRANCIA Prevendita

STAGIONEdiPROSA

Venerdì 11 Marzo 2022 ore 21.15

LST Teatro IL DIO DEL MASSACRO

Nel lindo salotto borghese in cui due coppie di genitori si incontrano per cercare di risolvere, da persone adulte e

civili quali essi ritengono di essere, una questione in fondo di poco conto (una lite scoppiata ai giardinetti tra i

rispettivi figli), vediamo sgretolarsi a poco a poco le maschere di benevolenza, tolleranza, buona creanza, e di

correttezza politica, apertura mentale, dirittura morale; e sotto quelle maschere apparire il ghigno del nume

efferato e oscuro che ci governa sin dalla notte dei tempi: il dio del massacro, appunto. Con uno humour corrosivo

e una sorta di noncurante cinismo (e senza mai assumere il tono del moralista), in una lingua volutamente media,

che sfodera tutto il suo micidiale potere, Yasmina Reza, nata Parigi da padre iraniano e madre ungherese, ed oggi

la più nota drammaturga in lingua francese, oltre che scrittrice e sceneggiatrice, costruisce un brillante

psicodramma, porgendo allo spettatore uno specchio deformante nel quale scoprirà, non senza un acido

imbarazzo, qualcosa che lo riguarda molto da vicino.

di YASMINA REZA

regia MANFREDI RUTELLI

con ENRICA ZAMPETTI, ALESSANDRO WALDERGAN, MICHAELA STOICA e GIANNI POLIZIANI

allestimento scenico LUCIA BARICCI

musiche originali e sonorizzazione PAOLO SCATENA

luci SIMONE BECO

costumi ALESSANDRA PALAZZI

assistenti alla regia SOFIA e CHIARA RUTELLI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI TICKET ONE (è inoltre possibile acquistare i biglietti nei punti vendita BOX OFFICE TOSCANA)

PiccoliASTRUSI

Domenica 20 Marzo 2022 ore 17:00

Teatrino dei fondi L’ELEFANTE BRUM BRUM

In una foresta abitava un elefante molto simpatico, conosciuto da tutti per la sua allegria e allo stesso tempo per

essere molto, troppo rumoroso...

Per sfuggire al suo destino il grande animale intraprende un viaggio nella grande città che con difficoltà lo porta, a

poco a poco, ad accettare i propri limiti e a farli diventare dei punti forza.

A bordo della sua macchinina rossa conosce tanti personaggi e compie esilaranti avventure. L’elefantino scopre se

stesso, le proprie potenzialità e che la diversità non è un limite, ma una grande ricchezza!

Nel suo percorso il protagonista comprende il potere della musica, del rumore che può trasformarsi in suono e

talvolta in immagine e, persino, in racconto.

Grazie ai diversi suoni e ai suoi compagni di viaggio la musica diventa affermazione del proprio sentire ed essere.

Uno spettacolo musicale, una giostra di narrazioni tra note e parole, che tocca le tematiche dell’accettazione e

della tolleranza.

con ALBERTO IERARDI

tecnica ANGELO ITALIANO

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdellaGRANCIA Prevendita

CINEMA

Giovedì 24 Marzo 2022 ore 21.15

WONDER

Genere: drammatico, famiglie

La storia del piccolo Auggie che, nato con una rara malattia, dovrà affrontare il mondo della scuola per la prima

volta. Come sarà accettato da compagni e insegnanti?

Diretto da Stephen Chbosky, con Julia Roberts e Owen Wilson

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI INGRESSO GRATUITO

STAGIONEdiPROSA

data da definire

La Ribalta Teatro IL SETTIMO CONTINENTE

“L’oceano è grande perché non respinge nessun fiume”

L’oceano ha il mal di pancia! Se ne è accorto da trent’anni Charles Moore, marinaio, esploratore, ambientalista,

scrittore statunitense che, da Cristoforo Colombo dei giorni nostri denuncia, non con troppo successo, la

scoperta, o meglio l’emersione, o più correttamente, “l’agglomerazione” coatta della più grande opera artificiale

mai costruita, la più grande improvvisazione ingegneristica mai concepita dall’essere umano, e si sa, dalle

improvvisazioni, nascono grandi cose. Al momento, è grande tre volte la Francia ed è chiaramente visibile dallo

spazio (altro che grande muraglia). È il Pacific Trash Vortex, per alcuni la grande zuppa di plastica, per i più

fantasiosi l’isola di plastica.

La Ribalta Teatro mette in scena un divertente percorso turistico all’interno dell’isola di plastica, denominata “il

settimo continente”. Le tre “guide turistiche” ci raccontano usi, costumi, tradizioni popolari, cucina, hobby e sport

di questo nuovo mondo per pubblicizzare, tra ironia e paradosso, l’isola come appetibile meta turistica.

di e con ALBERTO IERARDI, GIORGIO VIERDA e LUCA OLDANI

Luci ALICE MOLLICA

Costumi CHIARA FONTANELLA

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdellaGRANCIA Prevendita

STAGIONEdiPROSA

data da definire

Marina Massironi e Giovanni Franzoni LE VERITÀ DI BAKERSFIELD

Due destini, due vicende umane lontanissime che si incontrano nello scenario di una America sempre percorsa da

forti divari sociali. Maude, una cinquantenne disoccupata appare come una donna ormai vinta dall'esistenza, ma

nell'evidente disordine della sua caotica roulotte è celato un possibile tesoro, un presunto quadro di Jackson

Pollock.

Il compito di Lionel, esperto d'arte di livello mondiale, volato da New York aBakersfield, è quello di farel'expertise

dell'opera che, in caso di autenticazione, potrebbe far cambiare completamente vita alla sua interlocutrice. Il

dialogo, che si svolge interamente tra le cianfrusaglie della casa-roulotte, marca molto le differenze tra i due, ma

nel prosieguo dell'incontro succede che Maude si riveli assai meno sprovveduta di quanto appare e la posizione di

Lionel appaia via via sempre più fragile in una sorta di ribaltamento di ruoli che conduce all’epilogo... Ispirato da

eventi veri, questo dramma comico - a tratti esilarante - crea domande vitali su ciò che rende l'arte e le persone

veramente autentiche. Marina Massironi e Giovanni Franzoni lo interpretano magistralmente diretti dalla mano

sapiente di Veronica Cruciani. Le verità di Bakersfield (titolo originale Bakersfield Mist), mai rappresentato in

Italia, porta la firma di Stephen Sachs ed è stato portato in scena nei migliori teatri negli Stati Uniti e tradotto in

diverse lingue per diversi Paesi.

di STEPHEN SACHS

traduzione MASSIMILIANO FARAU

regia VERONICA CRUCIANI scene BARBARA BESSI

con MARINA MASSIRONI e GIOVANNI FRANZONI

costumi BARBARA BESSI e NARGUESS HATAMI

light design GIANNI STAROPOLI

movimenti scenici MICAELA SAPIENZA

produzione NIDODIRAGNO/CMC - PICKFORD

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI TICKET ONE (è inoltre possibile acquistare i biglietti nei punti vendita BOX OFFICE TOSCANA)

CINEMA

Giovedì 14 Aprile 2022 ore 21.15

LA DEA FORTUNA

Genere: drammatico

L'arrivo di due bambini lasciati loro in custodia per qualche giorno, potrebbe dare alla relazione di Arturo e

Alessandro un'insperata svolta.

Diretto da Ferzan Ozpetek, con Stefano Accorsi e Edoardo Leo.

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI INGRESSO GRATUITO

Biglietti STAGIONEdiPROSA

TeatrodegliAstrusi

Intero 15,00 € Ridotto* 13,00 €

Abbonamento 5 spettacoli:

Intero 65,00 €

Ridotto* 55,00€

TeatrodellaGrancia

intero 10,00 €

Ridotto* 8,00 €.

*Ridotto under 25 e over 65

Biglietti PiccoliASTRUSI

TeatrodegliAstrusi

TeatrodellaGrancia

Adulti 7,00 € Bambini 5,00 €

Abbonamento 6 spettacoli:

Adulti 33,00 €

Bambini 22,00€

Biglietti CINEMA

INGRESSO GRATUITO

SCUOLA A TEATRO A.S. 21-22

Piccoli Astrusi

Da febbraio a maggio 2022 al via la prima stagione teatrale per le scuole Piccoli Astrusi. La scuola a teatro organizzata dal Teatrino dei

Fondi al Teatro degli Astrusi e al Teatro della Grancia di Montisi.

L'andare a teatro insieme ai propri compagni di classe e di scuola è foriero di esperienze positive e, al tempo stesso, costituisce un terreno

comune su cui impostare le basi per la costituzione di una coscienza critica.

Il Teatrino dei Fondi con una viva l’attenzione alle scuole e alle nuove generazioni ha programmato una rassegna calibrata alle differenti

fasce di età, affinché gli studenti delle scuole di diverso ordine e grado abbiano occasioni di relazionarsi con il teatro, per favorire la

crescita e l’arricchimento personale e culturale.

Con una ricchezza di linguaggi dal teatro d’attore, a quello di figura, di ombre, a quello musicale i ragazzi verranno abituati alla varietà e

alla meraviglia dello spettacolo.

N.B. Come forma di prevenzione anticontagio al Covid-19 al Teatro degli Astrusi e al Teatro della Grancia vengono attuate tutte le misure previste

dalle normative vigenti e successive modificazioni.

IL PROGRAMMA SCARICA BROCHURE

PROGETTO

Sguardi Civili

Sguardi Civili è progetto ideato dal Teatrino dei Fondi, in collaborazione con Ass. cult. Teatro dell’Accatto di Montalcino e con il

supporto del Comune di Montalcino, nell’ambito della Festa della Toscana 2021, promossa dalla Regione Toscana.

Con il progetto Sguardi Civili, il Teatrino dei Fondi e Teatro dell’Accatto hanno promosso, attraverso una rassegna di spettacoli a tema

civile, i principi e i valori alla base della Festa della Toscana quali, la non violenza e l’importanza del rispetto delle regole nei vari ambiti di

convivenza, sia essa anche virtuale, i concetti di inclusione, di accoglienza, di integrazione, di legalità, i diritti ed i doveri fondamentali

sanciti dalla Costituzione italiana, favorendo così la lotta alla cultura dell’odio.

Gli spettacoli, proposti nella splendida cornice del settecentesco Teatro degli Astrusi di Montalcino e del Teatrino della Grancia di

Montisi, di cui Teatrino dei Fondi cura gestione e direzione artistica, sono stati rivolti a tutti i cittadini di Montalcino, riservando

particolare attenzione al pubblico studentesco (scuole primarie e secondarie di I – II grado) degli istituti scolastici di Montalcino e in

generale della Val d’Orcia.

Tra gli spettacoli in programma:

Mare Giallo della Ribalta Teatro, in scena il , è uno spettacolo nato a partire dall’esperienza diretta dell’attrice Marta Paganelli come

volontaria nei campi Saharawi, che riflette sui valori dell’integrazione, della pace, dell’accoglienza e dell’intercultura (16 febbraio 2022 –

Teatro della Grancia di Montisi).

Cosa Losca del Centro Artistico Educativo, uno spettacolo incentrato sui temi della legalità e della lotta alle mafie in scena, al Teatro degli

Astrusi, per le scuole primarie e secondarie di I grado (24 marzo 2022 – Teatro degli Astrusi, Montalcino).

Ogni bambino è un cittadino! del Teatrino dei Fondi, pensato per introdurre i bambini della suola primaria ai diritti e i doveri che ogni

cittadino è tenuto a conoscere, che ha ottenuto la Targa del Presidente della Repubblica per l’impegno civile e la sensibilità verso le nuove

generazioni (10 maggio 2022 – Teatro degli Astrusi, Montalcino).