ATTIVITÀ

Famiglie a teatro 2022

IPiccoli Astrusi II edizione è la rassegna teatrale

pensata per i bambini e le loro famiglie, tre

appuntamenti domenicali tra novembre e

dicembre di teatro ragazzi che coprono la fascia di

età dai 3 ai 10 anni.

ATTIVITÀ

Scuola a teatro 2022

Una rassegna di teatro ragazzi appositamente

pensata per le scuole dell’I.C. Insieme che si terrà

al Teatro degli Astrusi di Montalcino e al Teatro

della Grancia di Montisi in matinée.

SCARICA LA BROCHURE

ATTIVITÀ

Laboratorio Teatrale «Piccoli Astrusi II Edizione»

Martedì 4 Ottobre 2022 ore 17 al via la seconda

edizione del laboratorio teatrale Piccoli Astrusi per i

bambini dai 6 ai 10 anni condotto da Giulia Fanetti.

SCARICA LA BROCHURE

MONTALCINO

Teatro degli Astrusi

Già nel 1678 si ha notizia del teatro dell’Accademia degli Astrusi.

Fu ristrutturato nella seconda metà del XVIII secolo dall’architetto

Leonardo De’ Vegni, che realizzò una struttura a ferro di cavallo,

con due ordini di palchi e platea tipicamente all’italiana. Mirabile il

“cielo” del settecentesco teatro, ornato da un neoclassico Carro del

Sole con Apollo circondato dalle nove Muse.

L’affresco del soffitto, ritenuto per decenni opera del pittore senese

Giovanni Battista Marchetti – già collaboratore di Antonio Galli

Bibbiena nella scena rococò del Teatro dei Rinnovati a Siena –, è

stato recentemente ricondotto all’attività di Cesare Maffei, nella

prima metà del 1800.

Il delizioso teatro rappresenta un importante luogo d’incontro e di

cultura.

Raffinato scrigno seicentesco che può ospitare fino a 180 spettatori

divisi tra platea e due ordini di palchetti, viene prevalentemente

utilizzato per rappresentazioni teatrali, balletti, concerti musicali,

nonché convegni, seminari e meeting.

Il Teatro è munito di ampi locali camerini (4 camerini singoli tutti

forniti di doccia), di una vasta sala comparse, di una stireria, di una

sala ufficio, di una sala impiegata per degustazioni o eventi

collaterali, e di una raffinata saletta caffè completa di tavoli e

macchinari (macchina da caffè, frigoriferi ecc.); è fornito di impianti

audio e luci, di un proiettore per cinema, apparecchiature per la

convegnistica.

Ha una capacità di 180 posti (di cui 90 in sala e 90 tra

palchi/galleria/loggione).

SCARICA SCHEDA TECNICA

MONTISI

Teatro della Grancia

Il Teatro della Grancia di Montisi, situato dentro il complesso della

Grancia di Montisi, è un teatro di piccole dimensioni costruito alla

fine del XIX secolo.

Nel corso del 1900 il teatro cambiò più volte utilizzo, destinato

anche – tra gli altri usi – a ricovero per sfollati durante la seconda

guerra mondiale, e subì il tamponamento dell’arcoscenico. Tra il

2002 e il 2005, il teatro venne restaurato riportandolo com’era in

origine.

Nel 1884 Rosa Mannucci Benincasa, proprietaria della Grancia di

Montisi, offre alla Società Filarmonica di Montisi dei locali adibiti a

fienile, affinché ne possano fare una sala per le feste, prove della

banda, spettacoli, accademie e riunioni pubbliche.

Dal 1885 fino all’inizio della seconda guerra mondiale il teatro

venne usato per spettacoli musicali, balli, tombole, spettacoli,

commedie, farse e altri vari generi di intrattenimenti e mantenuto

dalla stessa Società Filarmonica.

Durante la seconda guerra mondiale il teatro accolse una famiglia

sfollata, poi tornò per un brevissimo periodo alla sua funzione

originaria. Per circa un decennio, tra il 1945 e la metà del 1955, la

sala del teatro fu usato come scuola materna, per poi divenire

magazzino della Grancia di Montisi.

Negli anni 1960 vengono venduti una parte del confinante Podere

Giardino, il palcoscenico e i camerini del teatro. Una volta chiuso

l’arcoscenico,La sala del teatro e la stanza della musica, annessa ad

esso, vengono dati in uso alla contrada della Torre che vi stabilisce

la sua sede.

Nel 2000 il proprietario della Grancia di Montisi, Augusto Pollari

Maglietta, riacquista il Podere Giardino, il palcoscenico e i camerini

e propone un ripristino del teatro. Nel 2002 viene presentato il

progetto di restauro e nel novembre 2003 iniziano i lavori finanziati

dal Monte dei Paschi di Siena, dal Comune di San Giovanni d’Asso,

dalla Regione Toscana e dalla CEE.

Il teatro è stato inaugurato sabato 29 ottobre 2005.

SCARICA SCHEDA TECNICA

STAGIONEdiPROSA

Sabato 15 Ottobre ore 2022 ore 21:15

Trio Trioche PAPAGHENO PAPAGHENA

Il titolo dello spettacolo si rifà alla celebre aria dell’opera di Mozart Il flauto magico.

Mozart compose quest’opera colorata due mesi prima della sua morte, mai un testamento spirituale fu più

gioioso.

Chi ha ispirato Mozart mentre componeva?

Sono i suoi pappagalli ad imitarlo o lui ha preso ispirazione dalle loro sonorità?

In questo continuo capovolgimento di prospettiva, come Il flauto magico propone nella sua trama, abbiamo preso

in prestito i diversi registri musicali per reinterpretarli.

I Trioche propongono le arie de Il flauto magico giocando con la lirica, il bel canto e la nobile arte comica.

I pappagalli sono comici, tragici, sgraziati e poetici, come ogni animale tenuto in gabbia sognano la libertà, e se

non possono spiccare il volo lo farà la loro musica.

con NICANOR CANCELLIERI, IRENE GENINATTI CHIOLERO, FRANCA PAMPALONI

regia RITA PELUSIO

drammaturgia scenica RITA PELUSIO

costumi e scene ILARIA ARIEMME

produzione PEM HABITAT TEATRALI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

dal 24 Giugno al 29 Luglio 2021

Rassegna estiva 2021 DI BORGO IN BORGO Teatro e concerti

Dal 24 giugno al 29 luglio a Montalcino al via DI BORGO IN BORGO, Teatro e musica, una rassegna diffusa nel

territorio di Montalcino, organizzata dal Comune di Montalcino e dal Teatrino dei Fondi, compagnia teatrale

professionistica, accreditata dal Ministero della Cultura e dalla Regione Toscana, assegnataria della gestione del

Teatro degli Astrusi e del Teatro della Grancia.

In questa estate così particolare di ripresa dopo la lunga pausa dettata dall’emergenza sanitaria, si propone

un’offerta culturale variegata, con otto appuntamenti di uno scenario composito tra teatro e musica, che fa tappa in

tre diversi paesi, San Giovanni d’Asso, Montisi e Torrenieri, animando le piazze così come i panorami naturali tra la

Val d'Orcia e le Crete Senesi.

Si tratta – spiega Christian Bovini, assessore alla cultura del Comune di Montalcino – di un forte segnale che abbiamo

voluto dare in questa fase di ripartenza. Un programma pensato per essere fruito in maniera diffusa su tutto il territorio

comunale e dare così la possibilità ai cittadini di incontrare un’offerta culturale di qualità”.

Un programma estivo pensato non solo come svago, ma anche come un momento di socialità, con importanti

protagonisti della scena contemporanea e della musica, che concilia i diversi gusti del pubblico.

“Di Borgo in Borgo – aggiunge Enrico Falaschi, presidente e direttore artistico del Teatrino dei Fondi – rappresenta il

primo momento di un progetto culturale più ampio, nel quale gli Astrusi e la Grancia svolgeranno un ruolo fondamentale per

tutta la comunità anche durante l'inverno, proponendo un programma articolato in grado di rivolgersi non solo ai fruitori

abituali del teatro, ma anche ai bambini, alle scuole, alle famiglie e al tessuto associazionistico locale, facendo di Montalcino

una fucina culturale multidisciplinare, intergenerazionale e diffusa su tutto il territorio”.

info@teatromontalcino.it 342 5772767 San Giovanni d’Asso, Montisi e Torrenieri EVENTO TERMINATO

LABORATORIO TEATRALE

Piccoli Astrusi

A partire da Ottobre al Teatro degli Astrusi di Montalcino, ogni martedì, dalle ore 17 alle ore 18:30, al via la seconda edizione di Piccoli

Astrusi il laboratorio teatrale per bambini, dai 6 ai 10 anni, diretto da Giulia Fanetti.

Un percorso di avviamento alla pratica teatrale nel quale gli allievi, con le loro menti tanto ingenue quanto geniali, daranno vita a storie

incredibili, che avranno come protagoniste le loro emozioni, la loro fantasia e il loro carattere.

I piccoli aspiranti attori potranno esprimersi e confrontarsi gli uni con gli altri, grazie ai molteplici linguaggi teatrali.

Il fare teatro è anche un modo per abituarsi a un uso corretto della voce e acquisire sempre maggiore consapevolezza del proprio corpo.

Sai che si può sbarcare sulla luna senza essere un astronauta?

Sai che si può combattere un feroce drago senza essere un cavaliere?

Sai che si può solcare le onde degli oceani senza essere un pirata?

C’è un luogo magico dove tutto questo può accadere, il teatro!

Per scoprirlo vieni al Teatro degli astrusi…

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 40 mensili + iscrizione

PRIMA PROVA GRATUITA: Martedì 4 Ottobre 2022

Giulia Fanetti

Nasce a Siena il 13/12/1990.

Fin da piccola frequenta laboratori teatrali in provincia di Siena e a Roma con l’associazione culturale “Urlo”. Nel 2013 si laura all’Università degli

Studi di Siena in Scienze dei beni culurali con curriculum teatrale. Studia poi per anni improvvisazione a Perugia.

Da tempo si dedica all’insegnamento e alla scrittura dei testi teatrali

SCARICA BROCHURE

Il Teatrino dei Fondi è una compagnia teatrale e una residenza artistica, diretta da Enrico Falaschi, fondata a San Miniato (Pi) nel 1993 che sviluppa da sempre una progettualità

molto complessa e articolata, produce spettacoli legati al teatro civile, alla drammaturgia contemporanea, e manifesta da sempre una particolare attenzione al teatro per le

nuove generazioni.

Il Teatrino gestisce direttamente il Teatro Comunale Quaranthana di San Miniato (PI) e il Nuovo Teatro Pacini di Fucecchio (Fi), Il Teatro degli Astrusi di Montalcino (Si) e il piccolo

Teatro della Grancia di Montisi (SI), organizza il Festival multidisciplinare Contemporanei Scenari e altre rassegne sul territorio regionale. Con il marchio editoriale Titivillus

Mostre Editoria (Premio Speciale Ubu 2016, Premio della Critica 2012) persegue l’obiettivo di documentare e promuovere la cultura teatrale italiana ed internazionale.

Il Teatrino dei Fondi è tra i soci del Premio Scenario Infanzia e partner del premio In-Box Verde.

Propone una progettualità legata alla formazione del pubblico che coinvolge le nuove generazioni (bambini e giovani), i loro intermediari (insegnanti e genitori) e gli adulti in

generale (fruitori abituali e fruitori potenziali).

TRASPARENZA
TEATROdegliASTRUSI Costa del Municipio, 10 53024 Montalcino (SI)
TEATROdellaGRANCIA Via Umberto I, 8 53020 Montisi (SI)

CINEMA

Mercoledì 19 Ottobre 2022 ore 21.15

ENNIO

Genere: documentario.

il film di Giuseppe Tornatore, è un documentario incentrato sulla figura del grande maestro Ennio Morricone, il

compositore italiano, scomparso il 6 lugli 2020, che con la sua grande dote musicale ha contribuito a creare il

sound degli anni '60. Un nome non solo della musica, ma anche del cinema, grazie al sodalizio con Sergio Leone,

che ha permesso a Ennio di lasciare il segno con le sue note dagli spaghetti western fino al colossale ultimo film

del regista, C'era una volta in America (1984). Il film racconta un'eccellenza italiana, fautore di oltre 500 colonne

sonore - tra cui alcuni film dello stesso Tornatore - e onorato nel 2007 dall'Academy con un Oscar alla carriera. A

delineare il ritratto di questo artista sono diversi volti del cinema, che hanno avuto il piacere di lavorare con lui,

dagli italiani, come Bernardo Bertolucci, Vittorio Taviani, Nicola Piovani e Carlo Verdone, fino ai colleghi

d'oltreoceano, come Clint Eastwood, Hans Zimmer, Oliver Stone, Quentin Tarantino e Bruce Springsteen. Ma

tantissime altre sono le figure note che hanno voluto spendere almeno una parola per provare a descrivere un

uomo divenuto leggenda.

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI INGRESSO GRATUITO

STAGIONEdiPROSA

Sabato 12 Novembre 2022 ore 21:15

Stefano Bellani STEFANO BELLANI SHOW

Lo spettacolo comico vede come protagonista Stefano Bellani, cabarettista che vanta una lunga carriera, volto

conosciuto anche per la sua presenza a Zelig Off e Zelig. Il comico pisano salirà sul palcoscenico con una serata

speciale per ripercorrere in modo ironico e dissacrante i venticinque anni della sua carriera.

Stefano Bellani affronta con ironia, talvolta anche tagliente i rapporti di coppia, nonché i rapporti fra i genitori di

figli in età scolare nel terzo millennio.

È un viaggio satirico per affrontare le tematiche attuali, dove le risate pungenti sono al tempo stesso spunto di

riflessione.

di e con STEFANO BELLANI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdellaGRANCIA Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

PiccoliASTRUSI

Domenica 13 Novembre 2022 ore 17:00

Teatrino dei fondi ANIMALI ALLA RISCOSSA

La storia del gruppo di animali più creativo che c’è! Un cavallo, un cane, una tigre e una scimmia si ritrovano e

decidono di lasciare i loro padroni, che li maltrattano. Possono così ricominciare la loro vita insieme e,

trasferendosi nella città più vicina, dare vita al primo circo… interamente guidato da animali! Ispirata a I musicanti

di Brema, questa è una storia di riscatto e di amicizia, raccontata attraverso musica ed elementi di arte circense,

che ci insegna come attraverso l’ingegno e il gioco si possano unire le forze e superare le avversità e le differenze.

di e con MARTA PAGANELLI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdellaGRANCIA Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

STAGIONEdiPROSA

Venerdì 18 Novembre 2022 ore 21:15

Kanterstrasse I PROMESSI SPOSI

KanterStrasse riscrive i Promessi Sposi di Alessandro Manzoni come una graphic novel in bianco e nero, dove la

storia principale marcia inesorabile verso un lieto fine da fiaba, ma che forse non è tale. I protagonisti, due

giovani, comuni cittadini di una Lombardia spagnoleggiante si trovano a rincorrere e rincorrersi, aiutati e

ostacolati da forze invisibili, i cui proponimenti non sono mai chiari nel tempo presente ma solo a posteriori, in

quella che possiamo chiamare prospettiva storica.

I Promessi Sposi chiudono il trittico dedicato al potere che KanterStrasse porta avanti dal 2017, dopo Amletino e

Ubu Re. Il potere non è sempre qualcosa di tangibile, anzi a volte ne sentiamo solo l'odore, il suono, le

conseguenze. Quante volte, noi tutti, ci troviamo di fronte a cambiamenti, situazioni e decisioni che sono state

preparate e costruite altrove, in un altrove indefinibile e non individuabile.

tratto da I PROMESSI SPOSI di ALESSANDRO MANZONI

con DANIELE BONAIUTI, LORENZA GUERRINI, SIMONE MARTINI, ALESSIO MARTINOLI

regia e drammaturgia SIMONE MARTINI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

CINEMA

Mercoledì 23 Novembre 2022 ore 21.15

BELFAST

Genere: biografico, drammatico.

film diretto da Kenneth Branagh, è ambientato negli anni '60 durante l'inizio dei Troubles, ovvero il conflitto

nordirlandese, che ebbe inizio nel 1968 per durare ben trent'anni.

Il film racconta la storia di Buddy (Jude Hill) un bambino di 9 anni che vive con i genitori (Jamie Dornan e

Caitriona Balfe) e i suoi nonni (Judi Dench e Ciarán Hinds), due arzilli anziani, nel North Belfast. La sua famiglia

appartiene alla working class, ma dove abita tutti si conoscono e questo fa sì che la famiglia di Buddy sia un po' in

tutta Belfast. Il ragazzino trascorre le giornate nei pressi di un cinema o di fronte la TV a guardare film e

programmi americani, che lo portano lontano, oltreoceano. Siamo verso la fine degli anni '60, quando la

tranquillità respirata a Belfast viene soppiantata da un malcontento generale, che vede schierarsi cattolici contro

protestanti. Iniziano rivolte e attacchi, finché tutta la città non diventa lo scenario di un conflitto che porterà

inevitabilmente ai tumulti della guerra civile. L'infanzia di Buddy è segnata, la serenità vissuta fino a quel

momento ha lasciato spazio a tante domande. Il bambino si sente come in uno dei suoi film, dove i cattivi e gli eroi

si danno battaglia gli uni con gli altri. Vede sua madre cercare con fatica di proteggere la famiglia, mentre suo

padre è in Inghilterra per lavoro. Buddy si chiede se sua madre sia disposta a sacrificare il suo passato per il bene

dei suoi cari, se i suoi nonni ne usciranno illesi e, soprattutto, se il padre lontano sia quell'eroe di cui hanno

bisogno per arrestare la guerra...

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI INGRESSO GRATUITO

PiccoliASTRUSI

Domenica 27 Novembre 2022 ore 17:00

Teatro Invito POLLICINO POP

Essere la moglie di un orco non è facile. Non è mai contento, ha veramente un pessimo carattere e per di più è

assolutamente insaziabile. Tutte le sere, tornando a casa, si lamenta per la cena, non ne ha mai abbastanza. E poi

mi tocca pulire i suoi stivali (chissà dove andrà a cacciarsi per riempirli così di fango?), e quando alla fine

brontolando se ne va a letto, russa come un battaglione di ussari.

Però, in fin dei conti, è un ottimo marito, non fosse per il fatto che è ghiotto di bambini.

Insomma la nostra vita coniugale continuava nel solito noioso tran tran, finché una sera si presentò alla porta quel

piccoletto. Lui e i suoi sei fratelli ci hanno messo tutto a soqquadro…

Nuova tappa nell’approccio personale ai classici per l’infanzia, il Pollicino di Teatro Invito si muove sul filo delle

emozioni: le paure suscitate dalla fiaba (essere abbandonati, essere divorati…) vengono bilanciate da una

messinscena all’insegna dell’ironia, del gioco teatrale, della musicalità.

con GIUSI VASSENA, DAVIDE SCACCIANOCE e GABRIELE VOLLARO

scenografie GRAZIANO VENTURUZZO

con la collaborazione di GIORGIO RIZZI

testo e regia LUCA RADAELLI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

PiccoliASTRUSI

Mercoledì 30 Novembre 2022 ore 10:00

Teatrino dei fondi BATRACOMIOMACHIA

Batraco-mio-machia significa semplicemente La battaglia delle rane e dei topi.

Il grandioso evento che la scatena è la morte del topo Rubabriciole, che il re delle rane Gonfiagote aveva fatto

annegare mentre lo portava sulle spalle a visitare lo stagno, immergendosi d'improvviso per paura di un serpente.

Si tratta, è subito chiaro, di una gustosa riscrittura in chiave comica dei poemi epici. Ma considerata dagli antichi

così prestigiosa da arrivare ad attribuirla - erroneamente- alla penna dello stesso Omero. In realtà siamo

dinanzi a uno scritto databile all’incirca al I sec. a.C., tipico della coltissima arte ellenistica, che più di tutte fu in

grado di giocare meravigliosamente con la letteratura grazie ad una dose esemplare di intelligente autoironia. Il

poemetto ebbe un successo travolgente nel corso dei secoli, fino ad affascinare lo stesso Giacomo Leopardi che,

appena diciassettenne, ne fece la scintillante traduzione che oggi leggiamo.

regia ANDREA MACALUSO

con ANDREA MACALUSO NICOLA PEDRONI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

STAGIONEdiPROSA

Sabato 3 Dicembre 2022 ore 21.15

Anna Meacci TUTTO DA SOLA

Anna è una grande amante delle parole, del racconto, delle storie; storie fantastiche ma più che altro vere.

Questo amore viene dritto dritto dal babbo che molti anni fa, quando era piccola, con le trecce lunghe e una

ghigna indisponente stampata su una faccetta paffuta, le parlava di tempi lontani e di un mondo a lei sconosciuto.

In casa Meacci si guardava poco la televisione ma si raccontava tanto.

Quei racconti erano le sue fiabe.

Fiabe senza principi e principesse ma ricche di persone reali capaci di azioni mirabolanti.

In Tutto Da Sola, l'attrice porta in scena l’amore per il racconto partendo proprio dai suoi ricordi e, astuta

giocoliera della comicità, sa stimolare la risata, con un ritmo scandito dal cuore, in totale allegria e leggerezza.

di e con ANNA MEACCI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdellaGRANCIA Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

PiccoliASTRUSI

Domenica 4 Dicembre 2022 ore 17:00

Pilar Ternera/NTC IL PRINCIPE CANARINO

La fiaba narra di una principessa rinchiusa dalla matrigna in una grande torre che non può incontrare nessuno se

non le dame di corte messe dalla matrigna per controllare la ragazza. Un giorno sotto la torre passa un bel

principe vestito di giallo. I due si vedono e sono affranti per l’impossibilità di potersi incontrare da vicino. Una

vecchia maga che passa di li, regala alla principessa un libro che ha il potere, se sfogliato in un verso, di

trasformare il principe in canarino e, sfogliato nell’altro verso, di farlo tornare uomo. Il Principe e la Principessa

possono in questo modo abbattere le barriere e le distanze. Un giorno, tuttavia, la matrigna si accorge del fatto e,

a insaputa della principessa, mette degli spilloni sul davanzale dove il Principe era solito “atterrare”. Quest’ultimo

si ferisce a morte dando la colpa alla Principessa che dopo varie avventure riesce a salvarlo e a dimostrare la sua

innocenza. La fiaba finisce con il matrimonio tra il Principe e la Principessa che diventa la nuova regnante e

condanna la matrigna.

da ITALO CALVINO

regia e testo FRANCESCO CORTONI

con SILVIA LEMMI, GIACOMO MASONI

e MARCO FIORENTINI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

STAGIONEdiPROSA

Giovedì 8 Dicembre 2022 ore 21.15

Teatro Libero LA MERCE PIU’ PREZIOSA

La drammaturgia di Grumberg ha permesso con le sue tante storie, già create sulla scena del Teatro Libero, di

esplorare una visione poetica che ho sempre condiviso per il suo modo semplice, ironico e profondo di affrontare i

temi della nostra società. Naturalmente le sue origini, la formazione, la storia della sua famiglia che ha vissuto

l’olocausto, sono quasi sempre presente nelle sue opere, con un tratto tragicomico, che sposa il tragico ed il

comico in un grottesco che mette a nudo i sentimenti umani in un dialettica cruda ma amorevole tra il bene ed il

male.

I fatti raccontati da Grumberg, in questa storia, fanno riferimento al vissuto di una famiglia francese deportata

nell’inverno del’43. È un teatro di narrazione realizzato a tre voci, due maschili e una femminile. Voci narranti i cui

corpi diverranno di volta in volta i personaggi narrati. Il senso de La Merce Più Preziosa è racchiuso nelle parole

dello stesso autore: “Ecco la sola cosa che merita di esistere nelle storie come nella vita vera. L’amore, l’amore che

si da ai bambini, ai propri e a quelli degli altri.”

di JEAN-CLAUDE GRUMBERG

con GIADA COSTA, VINCENZO COSTANZO

e GIUSEPPE VIGNIERI

luci GABRIELE CIRCO e FIORENZA DADO

traduzione e regia BENO MAZZONE

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

CINEMA

Mercoledì 14 Dicembre 2022 ore 21.15

MIO FRATELLO RINCORRE I DONOSAURI

Genere: drammatico

film diretto da Stefano Cipani, segue la storia di Jack (Francesco Gheghi) che fin da piccolo ha creduto alla tenera

bugia che i suoi genitori gli hanno raccontato, ovvero che Gio (Lorenzo Sisto), suo fratello, fosse un bambino

“speciale”, dotato di incredibili superpoteri, come un eroe dei fumetti. Con il passare del tempo Gio, affetto dalla

sindrome di Down, per suo fratello diventa un segreto da non svelare. Con questo sentimento nel cuore,

trascorre il tempo delle scuole medie. Quando Jack conosce il primo amore, Arianna (Arianna Becheroni), la

presenza di Gio, con i suoi bizzarri e imprevedibili comportamenti, diventa per lui un fardello tanto pesante da

arrivare a negare ad Arianna e ai nuovi amici del liceo l'esistenza di Gio. Ma non si può pretendere di essere amati

da qualcuno per come si è, se non si è in grado per primi di amare gli altri accettandone i difetti. Sarà proprio

questo l’insegnamento che Jack riceverà da suo fratello grazie a quel suo originale punto di vista sul mondo e

riuscirà a farsi travolgere dalla vitalità di Gio comincerà a pensare che è davvero un supereroe.

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdegliASTRUSI INGRESSO GRATUITO

PiccoliASTRUSI

Martedì 20 e Mercoledì 21 Dicembre 2022 ore 10.00

Teatrino dei Fondi RACCONTI DI NATALE

Uno spettacolo divertente e brillante che attraverso alcune storie e filastrocche, dedicate al Natale, di Gianni

Rodari, accompagna il bambino dentro al magico mondo dell’immaginazione.

Attraverso giochi di parole, rime e piacevoli canzoni di tema natalizio, i ragazzi intraprenderanno un’affascinante

avventura nell’immenso e sconfinato universo della fantasia di Gianni Rodari, che sapeva trasformare ogni

occasione in poesia.

Gli ingredienti principali: il ritmo, la rima, tanta fantasia e ovviamente l’atmosfera natalizia!

da GIANNI RODARI

con GIORGIO VIERDA

regia ENRICO FALASCHI

info@montalcinoteatro.it 342 5772767 TEATROdellaGRANCIA Prevendita e biglietteria: Giulia 342 5772767

Biglietti STAGIONEdiPROSA

TeatrodegliAstrusi

Intero 15,00 € Ridotto* 13,00 €

TeatrodellaGrancia

intero 10,00 €

Ridotto* 8,00 €.

*Ridotto under 25 e over 65

Biglietti PiccoliASTRUSI

TeatrodegliAstrusi

TeatrodellaGrancia

Adulti 7,00 € Bambini 5,00 €

Biglietti CINEMA

INGRESSO GRATUITO

SCUOLA A TEATRO 2022

Piccoli Astrusi

Da Novembre a Dicembre 2022 al via la seconda stagione teatrale per le scuole Piccoli Astrusi La scuola a teatro organizzata dal Teatrino

dei Fondi al Teatro degli Astrusi e al Teatro della Grancia di Montisi.

L'andare a teatro insieme ai propri compagni di classe e di scuola è foriero di esperienze positive e, al tempo stesso, costituisce un terreno

comune su cui impostare le basi per la costituzione di una coscienza critica.

Il Teatrino dei Fondi con una viva l’attenzione alle scuole e alle nuove generazioni ha programmato una rassegna calibrata alle differenti

fasce di età, affinché gli studenti delle scuole di diverso ordine e grado abbiano occasioni di relazionarsi con il teatro, per favorire la

crescita e l’arricchimento personale e culturale.

Con una ricchezza di linguaggi dal teatro d’attore, a quello di figura, di ombre, a quello musicale i ragazzi verranno abituati alla varietà e

alla meraviglia dello spettacolo.

N.B. Come forma di prevenzione anticontagio al Covid-19 al Teatro degli Astrusi e al Teatro della Grancia vengono attuate tutte le misure previste

dalle normative vigenti e successive modificazioni.

IL PROGRAMMA SCARICA BROCHURE

PROGETTO

Sguardi Civili

Sguardi Civili è progetto ideato dal Teatrino dei Fondi, in collaborazione con Ass. cult. Teatro dell’Accatto di Montalcino e con il

supporto del Comune di Montalcino, nell’ambito della Festa della Toscana 2021, promossa dalla Regione Toscana.

Con il progetto Sguardi Civili, il Teatrino dei Fondi e Teatro dell’Accatto hanno promosso, attraverso una rassegna di spettacoli a tema

civile, i principi e i valori alla base della Festa della Toscana quali, la non violenza e l’importanza del rispetto delle regole nei vari ambiti di

convivenza, sia essa anche virtuale, i concetti di inclusione, di accoglienza, di integrazione, di legalità, i diritti ed i doveri fondamentali

sanciti dalla Costituzione italiana, favorendo così la lotta alla cultura dell’odio.

Gli spettacoli, proposti nella splendida cornice del settecentesco Teatro degli Astrusi di Montalcino e del Teatrino della Grancia di

Montisi, di cui Teatrino dei Fondi cura gestione e direzione artistica, sono stati rivolti a tutti i cittadini di Montalcino, riservando

particolare attenzione al pubblico studentesco (scuole primarie e secondarie di I – II grado) degli istituti scolastici di Montalcino e in

generale della Val d’Orcia.

Tra gli spettacoli in programma:

Mare Giallo della Ribalta Teatro, in scena il , è uno spettacolo nato a partire dall’esperienza diretta dell’attrice Marta Paganelli come

volontaria nei campi Saharawi, che riflette sui valori dell’integrazione, della pace, dell’accoglienza e dell’intercultura (16 febbraio 2022 –

Teatro della Grancia di Montisi).

Cosa Losca del Centro Artistico Educativo, uno spettacolo incentrato sui temi della legalità e della lotta alle mafie in scena, al Teatro degli

Astrusi, per le scuole primarie e secondarie di I grado (24 marzo 2022 – Teatro degli Astrusi, Montalcino).

Ogni bambino è un cittadino! del Teatrino dei Fondi, pensato per introdurre i bambini della suola primaria ai diritti e i doveri che ogni

cittadino è tenuto a conoscere, che ha ottenuto la Targa del Presidente della Repubblica per l’impegno civile e la sensibilità verso le nuove

generazioni (10 maggio 2022 – Teatro degli Astrusi, Montalcino).